Strumenti personali
Azioni sul documento

Europass

Lavorare in un paese diverso non solo offre ai lavoratori l'opportunità di acquisire nuove competenze e di maturare un’esperienza a tutto tondo, ma soprattutto permette di trasformare l’Unione Europea nella “società della conoscenza più competitiva e dinamica del mondo” (Consiglio Europeo di Lisbona, marzo 2000).

Per favorire la mobilità dei cittadini europei è necessario fare in modo che possano spostarsi agevolmente sul territorio europeo, traendo massimo profitto dal costante aggiornamento delle conoscenze e delle competenze acquisite, anche mediante l’adozione di strumenti e servizi appositamente predisposti dalle Istituzioni Comunitarie in collaborazione con gli Stati Membri.
In poche parole occorre “tradurre” in termini comprensibili e riconosciuti da tutti gli stati membri, non solo i titoli di studio conseguiti, ma anche le conoscenze e competenze acquisite durante corsi di formazione continua, stage, esperienze lavorative e di volontariato.
Ecco il motivo per cui nel dicembre del 2004 la Commissione Europea ha adottato una Decisione (n. 2241/2004/CE) relativa all’istituzione di un "quadro unico" per la trasparenza delle qualifiche e delle competenze chiamato EUROPASS, pensato appunto per facilitare la mobilità geografica e professionale dei cittadini europei. Si tratta di un portafoglio di documenti (chiamati "dispositivi europei per la trasparenza") che certificano competenze personali, professionali e linguistiche, esperienze di mobilità, qualifiche professionali e diplomi di istruzione superiore.

I documenti inclusi nel portafoglio Europass sono:

  • Europass CURRICULUM VITAE:  si tratta di un formato standard di Curriculum che consente di uniformare la presentazione di titoli di studio, esperienze lavorative e competenze individuali.
  • Europass PASSAPORTO DELLE LINGUE: è un’autocertificazione che offre una descrizione puntuale delle proprie competenze linguistiche acquisite sia in ambito formale (scuola e formazione) sia in altri contesti (sul lavoro, con gli amici, in famiglia, ecc).
  • Europass MOBILITA': è un libretto individuale che conferisce trasparenza e visibilità ai periodi di formazione, di apprendistato e di volontariato all'estero. Si rivolge a tutti coloro che partecipano a progetti di scambio nell’ambito di programmi comunitari (Leonardo, Erasmus, ecc) e a lavoratori, apprendisti e studenti che seguono un percorso europeo di apprendimento in uno degli stati che aderiscono all’iniziativa. In questo caso non si tratta di un’autocertificazione, ma il libretto viene compilato dagli organismi di provenienza e di accoglienza (scuole, università, organizzazioni che operano a vario titolo) e rilasciato dal NEC (Centro Nazionale Europass) di ogni paese membro.
  • Europass SUPPLEMENTO AL CERTIFICATO: è una certificazione integrativa che accompagna l'attestato di qualifica professionale e fornisce informazioni riguardo il contenuto del percorso formativo, il livello di qualifica e le competenze acquisite.
  • Europass SUPPLEMENTO AL DIPLOMA: è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi superiori che descrive il livello o il contenuto degli studi intrapresi e completati con successo.


Europass è dunque uno strumento indispensabile per dare visibilità e per valorizzare al meglio le vostre competenze. Inoltre, alcuni strumenti come il Curriculum Vitae e il passaporto delle Lingue sono di facile reperibilità e compilazione: basta scaricare i moduli dal sito del NEC (Centro Nazionale Europass, istituito presso l’Isfol di Roma) www.europass-italia.it