Strumenti personali
» Lavoro » Politiche Attive per il Lavoro
Azioni sul documento

Politiche Attive per il Lavoro

Opportunità di reinserimento lavorativo per disoccupati di lunga durata, cassaintegrati, lavoratori in mobilità

La Regione Veneto, attraverso la Direttiva per la realizzazione di Politiche Attive del Lavoro - Dgr n. 702 del 14/05/2013,  intende favorire l’occupabilità di specifiche tipologie di lavoratori che incontrano particolare difficoltà ad affermarsi nel mercato del lavoro, adeguandone le competenze a specifici fabbisogni occupazionali.

Due sono le tipologie di progetti finanziati attraverso il Fondo Sociale Europeo:

Tipo A: Progetti di inserimento o reinserimento lavorativo
Tipo B: Progetti per il rilancio aziendale

Destinatari

  • i lavoratori sospesi con almeno 6 mesi di sospensione in Cassa Integrazione Ordinaria e straordinaria CIGS e CIG in deroga a zero ore, di imprese aventi unità produttive ubicate nel Veneto;
  • i lavoratori, iscritti alle liste di mobilità (ex lege n. 223/1991 e n. 236/1993) e mobilità in deroga, domiciliati in Veneto, di imprese aventi unità produttive ubicate in Veneto;
  • i disoccupati di lunga durata, domiciliati in Veneto, vale a dire coloro che, dopo aver perso un posto di lavoro o cessato un'attività di lavoro autonomo, siano alla ricerca di una nuova occupazione da più di dodici mesi o da più di sei mesi se giovani.

Attività

  • ATTIVITA' PROPEDEUTICA DI INFORMAZIONE E ACCOGLIENZA: prevede la stesura del Patto di Servizo (PdS) e l'elaborazione del Piano di Azione Individuale (PAI), documento che conterrà le tipologie di attività scelte dalla persona tra quelle previste, 
  • ATTIVITÀ DI ACCOMPAGNAMENTO: assistenza, consulenza, ricerca attiva del lavoro, counseling individuale e/o di gruppo, coaching individuale e/o di gruppo, verifica degli apprendimenti,
  • TIROCINI, LABORATORI e FORMAZIONE.

Indennità previste

Per i soggetti destinatari che non percepiscono alcun sostegno al reddito, è prevista l’erogazione di un’indennità di frequenza per tutte le tipologie di attività a cui prendono parte, il cui valore orario è pari a 3 euro ora/partecipante; tale indennità sarà pari a 6 euro nel caso di ISEE ≤ 20.000 euro.
Tale indennità di frequenza viene riconosciuta solo per le ore effettivamente svolte e solo se il destinatario raggiunge la frequenza di almeno il 70% del monte ore previsto nel suo progetto.

Soggetti proponenti

Possono erogare questo tipo di servizi i soggetti accreditati dalla Regione Veneto alla Formazione continua, i Servizi al Lavoro, le Imprese interessate da CIGS o CIG in deroga.


Tempi di erogazione

I percorsi vengono erogati in modalità sportello qundicinale fino a dicembre 2013.