Strumenti personali
» Notizie » Il silenzio e’ dolo. Siamo l’Italia che sceglie il coraggio
Azioni sul documento

Il silenzio e’ dolo. Siamo l’Italia che sceglie il coraggio

Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado proposto da Avviso Pubblico

Promuovere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile con riflessioni e azioni che suscitino tra le studentesse e gli studenti attenzione e coinvolgimento attivo a favore di modelli positivi di partecipazione.

Sono questi gli obiettivi per i quali Avviso Pubblico ha indetto il "Il silenzio è dolo. Siamo l’Italia che sceglie il coraggio", concorso rivolto ai ragazzi e alle ragazze delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado di tutta Italia.

Il concorso chiede agli studenti di esprimersi con diversi linguaggi (foto, video, disegni, poesie, ecc.) su questi temi, partendo da esempi ed esperienze virtuose incarnate da alcuni testimoni individuati dall’Associazione, sia in Italia che all’estero, capaci di suscitare in loro un coinvolgimento attivo ed uno stimolo concreto alla partecipazione civica, sia a scuola che nella comunità in cui vivono

Ad ogni scuola che partecipa al concorso viene, inoltre, chiesto di intitolare un’aula o uno spazio qualsiasi, in una data compresa tra lunedì 2 e lunedì 23 maggio 2016 (anniversario della strage di Capaci), ad una vittima innocente delle mafie o del terrorismo, liberamente scelta.


Rispetto a chi preferisce mantenere il silenzio, le studentesse, gli studenti e le scuole che parteciperanno sceglieranno quindi il coraggio della parola, della comprensione, della denuncia, della partecipazione, della responsabilità. Quel coraggio che in tutto il pianeta, ha visto e vede i ragazzi e i giovani lottare contro le storture del sistema e per i diritti dei loro coetanei e degli adulti.

Alle scuole che decidono partecipare al concorso è chiesto di inviare la scheda di partecipazione entro il 31 gennaio 2016

.

 

I lavori

delle scuole dovranno essere inviati alla Segreteria di Avviso Pubblico, all’indirizzo email:

segreteria@avvisopubblico.it, entro e non oltre l’8 maggio 2016

.

 

Tutti i dettagli, il bando completo e le modalità di partecipazione a questo link: www.avvisopubblico.it